Eremo di San Vitaliano

Casola (CE)

Eremo di San Vitaliano

Le poche e frammentarie notizie sulla vita di San Vitaliano ci permettono di ricostruirla a grandi linee. San Vitaliano nacque nell'antica Capua (l'attuale santa Maria Capua Vetere) nel secolo VIII. Fu consacrato vescovo della sua città per le sue qualita' ed i suoi costumi e svolse questa missione con grande umiltà' e devozione. Nonostante ciò' fu avversato da uomini malvagi che tramarono contro di lui e durante la celebrazione di una funzione notturna lo accusarono di immoralità. San Vitaliano, amareggiato andò via da Capua dirigendosi verso Roma.Vitaliano, protestando la propria innocenza, si liberò subito dell'abito e abbandonò la diocesi dirigendosi immediatamente verso Roma, presso il Papa. Ma i suoi nemici lo inseguirono e, raggiuntolo in riva al mare presso l'antica Sinuessa, lo chiusero in un sacco di cuoio e lo gettarono tra le onde. Grazie alla protezione divina il Santo raggiunse Ostia, dove venne liberato dal sacco, sano e salvo. Qui si trattenne per circa sette mesi. Durante la sua assenza la città di Capua fu colpita da carestie, malattie e grandi siccità ed i capuani compresero di essere incorsi nella punizione del Signore per quanto avevano fatto al santo. Non esitarono, pertanto, a cercarlo per farsi perdonare. San vitaliano ritorno' a capua ed impetro' la grazia della pioggia che cadde copiosa.